Il nostro sistema

   

Organi Sociali


Dal punto di vista di governo, le Bcc sono ispirate ai principi di autogestione e di democrazia propri delle cooperative, espressi attraverso l'attività degli organi sociali.

Assemblea dei Soci

L'assemblea dei soci è convocata dal Consiglio di Amministrazione.
Possono intervenire all'assemblea e hanno diritto di voto i soci iscritti nel libro dei soci da almeno novanta giorni.
Ogni socio ha un voto, qualunque sia il numero delle azioni a lui intestate.
L'assemblea ordinaria è convocata almeno una volta l'anno, entro centoventi giorni dalla chiusura dell'esercizio, per procedere, oltre che alla trattazione degli altri argomenti posti all'ordine del giorno, all'approvazione del bilancio di esercizio; può deliberare, fra l’altro, l’adozione di un eventuale regolamento per lo svolgimento delle assemblee.

Consiglio di Amministrazione

Il Consiglio di Amministrazione è composto da 9 a 11 consiglieri, nominati dall’Assemblea dei Soci, che restano in carica per tre anni e sono rieleggibili. Nella prima seduta successiva all’elezione, procede alla nomina del Presidente e del Vice Presidente, nominati fra i membri del Consiglio stesso.
Il Consiglio di Amministrazione è investito di tutti i poteri di ordinaria e straordinaria amministrazione, tranne quelli riservati per legge o per statuto all’Assemblea dei soci; si riunisce almeno una volta al mese (di norma ogni quindici giorni).
Alle adunanze del Consiglio partecipa, con parere consultivo, il Direttore - che funge anche da segretario; sono inoltre invitati i membri del Collegio Sindacale.
Il compenso per i Consiglieri è determinato dall’Assemblea dei Soci.
Il Presidente del Consiglio è il rappresentante legale della Banca.

Comitato Esecutivo

Il comitato esecutivo è composto dal presidente, quale membro di diritto, e da due a quattro componenti del consiglio di amministrazione nominati dallo stesso consiglio. Alle riunioni del comitato assistono i sindaci e partecipa, con parere consultivo, il direttore.

Collegio Sindacale

Il collegio sindacale vigila sull’osservanza della legge e dello statuto, sul rispetto dei principi di corretta amministrazione ed in particolare sull’adeguatezza dell’assetto organizzativo, amministrativo e contabile adottato dalla Società e sul suo concreto funzionamento.
Può chiedere agli amministratori notizie sull’andamento delle operazioni sociali o su determinati affari e procedere, in qualsiasi momento, ad atti di ispezione e di controllo. Il collegio esercita il controllo contabile.

 

La Mission

 

LE PERSONE AL CENTRO

“Assicurare un servizio finanziario innovativo e di qualità a favore dei Soci e delle comunità locali, promuovendone il benessere e lo sviluppo”

“Nell’esercizio della sua attività, la Società si ispira ai principi cooperativi della mutualità senza fini di speculazione privata."

 

In sintesi la missione della Banca di Credito Cooperativo Sangro Teatina è:

  • Favorire i Soci e le comunità locali
  • Perseguire a vantaggio degli stessi un miglioramento complessivo, economico e meta-economico (culturale, morale, sociale)
  • Promuovere lo sviluppo della cooperazione/partecipazione
  • Incentivare la coesione
  • Adoperarsi per il bene comune.

In altre parole, missione della BCC SangroTeatina è:

  • Essere un’impresa a proprietà diffusa, espressione di capitalismo popolare e comunitario
  • Stabilire un legame totale e permanente con il territorio
  • Promuovere lo sviluppo sostenibile delle imprese, prestando attenzione alla qualità dell’ambiente e della vita.

 

Attività di rischio nei confronti degli esponenti aziendali

La Banca di Credito Cooperativo SangroTeatina, in ottemperanza alle Disposizioni di Vigilanza, ha adottato un regolamento denominato "Regolamento in materia di attività di rischio e conflitti di interesse nei confronti di esponenti aziendali e soggetti loro connessi" che disciplina le procedure deliberative indispensabili a presidiare e monitorare i rischi connessi all’operatività posta in essere dai soggetti che esercitano funzioni di amministrazione, di gestione e di controllo, nonché dai soggetti ad essi connessi, al fine di garantire la massima trasparenza e l’imparzialità delle decisioni assunte.

 

 

 

Consiglio di Amministrazione

  • Presidente: Vincenzo PACHIOLI
  • Vice Presidente Vicario: Nicola APILONGO
  • Vice Presidente: Franco DI NUCCI; Danilo DI PAOLO
  • Consiglieri: Ida CAMPANELLA; Vincenzo CINALLI; Carmine DE LUCA; Rocco Junior FLACCO; Alfredo IOVACCHINI; Maria SANTINI; Alfonso TAMBANELLA

Collegio sindacale

  • Presidente: Gabriele BASCELLI
  • Sindaci effettivi: Remo BELLO; Antonio ZINNI
  • Sindaci Supplenti: Elita DI CROCE; Franco RICCIUTI

Collegio Probiviri

  • Presidente: Ermanno ALFONSI
  • Membri effettivi: Angelina ZEFFIRO; Luigi SILVERI
  • Membri supplenti: Luigi CUONZO; Anna Rosa MOSCATIELLO

Direzione

  • Direttore Generale: Fabrizio DI MARCO