Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la navigazione. Utilizzando il sito si intende accettata la Cookie Policy.

Pranzo di solidarietà per sostenere i bambini del Congo

CASALBORDINO. Una tavolata con 200 invitati per sostenere progetti di cooperazione nel Congo. L’iniziativa, a scopo benefico, abbinata alla vendita di prodotti tipici offerti da alcune aziende del comprensorio, è stata promossa dai soci della Banca di credito cooperativo (sedi di Scerni, Casalbordino ed Atessa). Del Congo e delle condizioni in cui vivono tanti bambini hanno sentito parlare da un parroco di Atessa, don Daniel, che in quel Paese è nato. Il sacerdote ha fondato un’associazione, “Il buon samaritano”, per raccogliere fondi da destinare a istruzione, agricoltura e sanità nel Congo. «Anche un piccolo contributo può significare molto per centinaia di famiglie», dicono Marilena Tiberio e Paola Saraceni (direttore della filiale di Scerni), promotrici del “Pranzo della solidarietà” che si è tenuto in un albergo del lido. I fondi raccolti saranno destinati alla costruzione di una scuola e di pozzi. «Il denaro raccolto non basterà, ma sarà pur sempre d’aiuto», dicono i partecipanti, «è un modo per essere vicini a don Daniel che svolge la sua missione al servizio delle comunità parrocchiali locali»

da "Il Centro", 11 dicembre 2007